NEWS
Created with Fabric.js 4.2.0

B.Connected: un ponte tra Italia e mercati esteri per la produzione enogastronomica di qualità

2023-06-15

Competenze e specificità di progetto sono alla base della mission di B.connected, società di consulenza e promozione fondata da Sebastiano Bazzano.
Di Claudia Meo (Wine Meridian)

L’export italiano ha bisogno di servizi dedicati, sartoriali, basati su un percorso di conoscenza, di un lavoro gomito a gomito per comprendere, testare e conquistare i mercati esteri.

Negli oltre 12 anni di attività, la società condotta da Sebastiano Bazzano ha sviluppato un format di accompagnamento sui mercati che inizia molto prima della missione all’estero, e che si fonda sull’assistenza verticale e personalizzata per le cantine che partecipano ad una tappa internazionale.

Il punto di forza della formula B.connected è nella metodologia, che fa parte del consistente bagaglio di esperienza del suo fondatore, che ha portato con sè il proprio background professionale sviluppato in grandi multinazionali del Made in Italy alimentare. L’apertura di una nuova frontiera inizia molti mesi prima della data dell’evento, e comporta un grande investimento di tempo e risorse che vengono capitalizzati nel pacchetto offerto alle aziende partecipanti: il lavoro più complesso viene quindi svolto prima della missione internazionale.

Questo commitment diversifica l’approccio di B.connected da altri format di accompagnamento sui mercati esteri: la formula di Sebastiano Bazzano si pone in un’area intermedia tra l’organizzazione di un evento e un rapporto di collaborazione, e stabilisce con il cliente un supporto che va al di là dell’evento stesso. Si instaura un vero legame nel tempo, a testimonianza dell’efficacia e della trasparenza nel rapporto.

Gli importatori con cui le aziende entrano in contatto vengono tutti pre-selezionati, al fine di scremare il parterre dagli operatori meno interessati al prodotto, al territorio, alla fascia di prezzo.
Gli eventi B.connected partono ancora prima di decollare mediante una attenta analisi delle caratteristiche delle aziende partecipanti e con la predisposizione di un opportuno brief agli intermediari; si sviluppano successivamente in una masterclass formativa e informativa rivolta al trade e agli intermediari locali, guidata da un wine expert locale riconosciuto e stimato dal settore, con profonda conoscenza della produzione italiana: vini e territori vengono introdotti e raccontati, lasciando alla singola cantina l’opportunità di presentare il proprio vino in uno spazio di circa 10 minuti. Segue un briefing finalizzato ai produttori, che consente ai partecipanti di gestire al meglio i successivi incontri B2B ad agenda programmata, che sono il cuore dell’evento. La durata degli incontri, di circa 30-35 minuti, è stata testata per sviluppare il necessario grado di empatia tra produttore e intermediario.

A potenziare il clima di conoscenza e di confidenza creato nel corso degli incontri, è poi previsto un momento “molto italiano” di condivisione informale, che normalmente prende la forma di un aperitivo accompagnato da un servizio di catering: il mood di convivialità casual si rivela particolarmente efficace nella creazione della relazione.

Completa l’esperienza lo svolgimento del Retail Tour, durante il quale il produttore entra in contatto con i punti vendita della piazza locale: questo sampling del mercato ha la finalità di verificare le modalità di vendita retail sul mercato in questione, di testare la presenza della concorrenza nei punti vendita e di svolgere analisi comparative sull’offerta che arriva al retail.

Gli eventi B.connected sono pensati per essere svolti anche in modalità digital, in specifici mercati, elemento che ha consentito alle aziende di non perdere contatto con le principali piazze estere anche durante i tempi difficili della pandemia.

Per la seconda parte del 2023 B.connected ha schedulato un calendario che prevede 4 presenze nel mese di ottobre, ed in particolare Taipei, TAIWAN; Ho Chi Minh City, VIETNAM; Pechino e Shangai, CINA (online): Tokyo e/o Osaka, GIAPPONE.

Il mese di novembre sarà dedicato ad una tappa composita USA -CANADA, che farà scalo nelle città di Houston, Toronto e Vancouver; a dicembre invece si prenderà il volo alla volta di Singapore.
Per il 2024 si prevedono nuove incursioni primaverili in USA e CANADA, come pure in GIAPPONE e COREA DEL SUD, per proseguire d’estate in THAILANDIA e FILIPPINE, per chiudere con un caldo autunno asiatico nuovamente in VIETNAM, TAIWAN e CINA.

Vai alla pagina dell’articolo di Wine Meridian

B.Connected: un ponte tra Italia e mercati esteri per la produzione enogastronomica di qualità
2023-06-15

Scopri altre news

Le nostre storie

2023-12-05

|

EVENTI

Gli eventi di b.connected

2023-10-27

|

NEWS

La Rubrica di Alvice Cartelli

2023-09-29

|

NEWS

La Rubrica di Alvice Cartelli

2023-07-28

|

NEWS

La Rubrica di Alvice Cartelli

2023-06-30

|

NEWS

La Rubrica di Alvice Cartelli

2023-06-09

|

NEWS

Una chiacchierata con Michèle Shah

2023-05-26

|

NEWS

La Rubrica di Alvice Cartelli

Scarica il PDF

Scarica il PDF

Invieremo il link per il download alla tua mail